Viaggia da solo e non sarai mai solo

Ma quindi parti da solo?
Ma sei sicuro?
Ma non hai trovato nessuno con cui viaggiare?
Ma non è pericoloso?
Ma non hai paura?

Vi siete mai sentiti dire frasi del genere?
Allora siete nel posto giusto.

Un’idea molto diffusa in Italia è che non sia consigliabile viaggiare da soli, che sia da incoscienti, da persone strane o addirittura in qualche modo tristi.
Perché il viaggio in compagnia è considerato normale e quello in solitaria no?

Proviamo a smantellare questo granitico dinosauro.

Leggi tutto “Viaggia da solo e non sarai mai solo”
Please follow and like us:

Stai seduto e composto…

Fin da piccoli ci viene insegnata quella che definiscono educazione: stai seduto e composto, mangia tutto prima di alzarti da tavola, non ti sporcare quando giochi, disegna tra le righe.
Da grandi questo atteggiamento cambia di forma ma non di contenuto: lavora dieci ore al giorno, vai in vacanza quando te lo diciamo noi, fai famiglia, sii responsabile.
Sii responsabile…
Chi definisce i contorni della parola RESPONSABILE?

Leggi tutto “Stai seduto e composto…”
Please follow and like us:

Luoghi troppo vicini da non sembrare veri: racconto di uno stupendo fine settimana partecipando ad un festival di viaggio e avventura

Come mai quando pensiamo di cambiare vita puntiamo lo sguardo dritto verso l’orizzonte?
Immaginiamo luoghi lontani e sconosciuti dove perdersi per poi ricostruire da zero le nostre vite, ricominciare, darci una seconda occasione.
Si perché diciamocelo, viviamo spesso l’insoddisfazione delle nostre vite con un disperato bisogno di evadere, di volare via con un aereo a migliaia di chilometri dai nostri problemi.
Invece in questo articolo voglio spiazzarvi con una scoperta recente.

E se dicessi che ho trovato un mondo a portata di cambiamento dalla vita frenetica proprio nel nostro paese?

Leggi tutto “Luoghi troppo vicini da non sembrare veri: racconto di uno stupendo fine settimana partecipando ad un festival di viaggio e avventura”
Please follow and like us:

Essere se stessi per realizzarsi

Essere se stessi, manifestare al mondo intorno chi siamo, dovrebbe essere la massima aspirazione dell’uomo.

La libertà che spesso cerchiamo fuori e che ci viene ripetuto essere insita nel nostro interno è legata a questo concetto: si è liberi quando si riesce a fare ed essere quel che si vuole, a manifestare quindi per intero la nostra natura.
Concetto che scritto come in questo momento sembra ovvio, scontato e quasi banale.
Ma l’attuazione di esso quanto realmente fattibile è?

Leggi tutto “Essere se stessi per realizzarsi”
Please follow and like us:

30/04/2016: un giorno con cui farò sempre i conti

Esistono date dal valore particolare, numeri che rimarranno per sempre impressi nella mente e coi quale fare i conti ogni anno.
I miei numeri compongono la data 30/04/2016, il giorno in cui ho deciso di mettere in discussione il mio mondo.

Come a molti di voi sarà successo, vivevo da qualche tempo la famosa crisi della fase “cosa farò da grande, ora che grande sono diventato?“.
Un lavoro che tutti i giorni si prendeva una gran fetta di vita non per passione ma per necessità, una serie di relazioni fallite più o meno complicate e quei poco più di trent’anni che pesavano sulle spalle come macigni.
Perché tutti sappiamo essere la generazione senza futuro, senza sogni, che può ambire solo a sopravvivere e accontentarsi in un mondo in piena crisi.

Leggi tutto “30/04/2016: un giorno con cui farò sempre i conti”
Please follow and like us:

L’occasione di stare da soli

Anche qui affrontiamo un tema particolare: quanto è importante stare da soli? O meglio, quanto è produttivo per se stessi prendersi dei momenti di isolamento dal quotidiano?

Partiamo dalla classica analisi della società in cui viviamo: ci dicono che stare da soli è un aspetto negativo, antisociale e quasi “pericoloso” per l’equilibrio della persona, ma poi ci vogliono far crescere con un taglio individualistico e competitivo.

Se una persona sente in un determinato momento di voler passare del tempo per i fatti propri, concedendosi completamente a se stesso, viene additato come emarginato o strano o asociale.

Perché quindi questa volontà di incutere timore nel rimanere soli?

Leggi tutto “L’occasione di stare da soli”
Please follow and like us: